Arch.Children.Play.Garden

Abituati ad avere tutto pronto e confezionato, spesso i genitori si preoccupano di come far passare il tempo ai propri figli, auspicando un qualcosa di divertente, ma sicuro.

4d23fac9d8e5ed06ee2b09a58b087f97

55b6e0c5a7e6d96ae3dbf5c7e5d08687

Un semplice prato verde può addirittura, arrivare a creare un senso di panico, tipico dei nostri tempi, in cui la noia, la lentezza e la mancanza di organizzazione assumono connotati negativi.

9050984851a944ed76e41f0946d4f5a5Certo un bambino, di fronte ad un parco giochi ospitante installazioni di giostrine, si butterà a capofitto su di essi con estrema gioia; ma poi viene fuori che, per quanto ci si sforzi meno del 30% dei bambini gioca con gli strumenti appositamente pensati per loro, o per lo meno risulta che le installazioni siano utilizzate in maniera differente da come erano state pensate.

d69a43e5de13a1229b78406e998a2b30In un’esperienza vissuta, dopo alcune settimane di frequentazione assidua da parte di un gruppo di bambini di età circa 4-5 anni di un nuovo parco comunale, allestito con giostrine varie, uno dei giochi preferiti è, difatti, diventato quello del “lupo”.Grazie alla presenza di alberi a chioma piangente, sono stati i bambini stessi a notare che, sotto le fronde, si poteva si poteva avere un angolino raccolto e protetto.Da qui sono arrivati ad inventarsi un gioco che prevede di rincorrersi sul prato, con la possibilità di sostare in “tana”, sotto le fronde senza che il lupo abbia il permesso di entrare.98c1ff7b60ee805665a262163d5041daA volte vengono messi in scena anche momenti colti dalle fiabe, per cui, ad esempio in questo caso, quando il lupo si avvicina prova a soffiare per scoperchiare la tane e prendere chi si ripara sotto le fronde, come nella favola dei tre porcellini dei fratelli Grimm.
Questo accade grazie alla presenza di alberi.Sono sempre gli alberi che, all’imbrunire, con le loro ombre creano disegni sul terreno.Ombre proiettate sul terreno, in continuo movimento, forme fantastiche, come quelle delle nuvole.

36998c0b17a6482a9a2de3de41fd30da62b1a49e870bf4ce7fc02609fbff55c6

 

 

Per la fantasia dei bambini, tutto può diventare momento di gioco e di interpretazione, come le “linee” che si creano nella giuntura tra piastrelle che si trasformano in strade da seguire o elementi da evitare; si pensi alle griglie o ai giochi inventati con il semplice uso di un sasso o un gesso colorato per tracciare lo schema dei tradizionali “campana” o “settimana”.
Proprio in questo appare la loro grande fantasia e creatività…interpelliamoli e diamo loro quello che si aspettano.
Ogni spazio all’aperto per bambini deve essere progettato connotandolo di una propria unicità, non solo come scenario di gioco ma anche come soggetto interagente, stimolando la sorpresa e la scoperta; solo così potrà essere davvero amato.

…baci da me…archToniA

[email protected]

vedi anche:

“Spazi all’aperto per bambini”

💕I bambini dovrebbero progettare💕

PROGETTIAMO...

Informazioni su archtonia

Sono AnTonia Ferraioli, architetto e madre di due bellissime bambine Claudia Antonia e Clarissa. Adesso che le mie bimbe sono entrambe impegnate con la scuola, ho trovato del tempo per aprire questo blog completamente dedicato al design per bambini. I'm Antonia Ferraioli, architect and mother of two beautiful little girls Claudia Antonia and Clarissa. Now that my girls are both involved with the school, I found the time to open this blog completely dedicated to design for children.

I commenti sono chiusi.