Spazi all’aperto per BAMBINI

Il concetto di area all’aperto non è sempre sinonimo di area verde …in Italia!
L’area verde localizzata dagli standard urbanistici di progetto, è spesso anche l’aiuola condominiale o il parcheggio di fronte al centro commerciale, mentre dovrebbe corrispondere a spazi piantumati dove: passeggiare, correre, giocare, ma soprattutto luoghi intrisi di bellezza. Quella bellezza che la natura sa avere anche in pochi metri quadrati di giardinetto in una caotica città grigia.

images
FIG.1

Nella realtà italiana, salvo rari casi, quasi sempre si tratta di spazi verdi creati da progettisti dell’ufficio tecnico comunale, con minimi budget…così le aree verdi realizzate dispongono di attrezzature solide e colorate (FIG.1), ma spesso sterili o inseriti nel contesto senza particolari fini.

Anja Werner afferma :”prima di tutto le dimensioni! Come in un asilo nido o alle scuole elementare non trovate tavoli, seggiole, lavandini, water e quant’altro a dimensione normale ma in scala ridotta, come per un neonato per il quale non si prepara un letto ma una culla, così anche nel giardino vale la stessa cosa”

Pensando per esempio che un pergolato ha un’altezza di ca. 2,20-2,80 m mentre un bambino di pochi anni arriva si e no ad un metro, ben si capisce come non può esserci la percezione di pergolato e quindi non vissuto dal bambino (attore principe di quest’opera) come un posto rassicurante e di rifugio.

FIG.2
FIG.2

Il corpo di un bambino ha delle proprie caratteristiche, diverse rispetto ad un adulto:
1. a seconda delletà, può essere più o meno basso;
2. non è abituato a stare fermo in piedi;
3. se preadolescente, ha arti superiori più corti;
4. possiede un innato istinto di toccare, provare, assaggiare, difficile da tenere a freno.

FIG.3
FIG.3

Per quanto riguarda il primo punto, allora, ci si provi a mettere in ginocchio e guardarsi intorno: bisogna, insomma, provare a ritornare un po bambini nella fisicità e anche nell’animo. Non dimentichiamoci della fantasia di un bambino, che all’mprovviso potrebbe esclamare: “ ho sentito un rumore …cosa sarà? Magari un serpente velenoso…oppure un boa!.

JMMDS-Weezies-Garden-site-plan copia

PROGETTIAMO...

Informazioni su archtonia

Sono AnTonia Ferraioli, architetto e madre di due bellissime bambine Claudia Antonia e Clarissa. Adesso che le mie bimbe sono entrambe impegnate con la scuola, ho trovato del tempo per aprire questo blog completamente dedicato al design per bambini. I'm Antonia Ferraioli, architect and mother of two beautiful little girls Claudia Antonia and Clarissa. Now that my girls are both involved with the school, I found the time to open this blog completely dedicated to design for children.

Precedente Come fare i COLORI A DITA Successivo Arch.Children.Play.Garden